.
Annunci online

pinocchio
Appunti e commenti sul quotidiano...

CHE TEMPO FA? SCEGLI LA TUA CITTA' Clicca QUI per il meteo regione per regione
POLITICA
1 febbraio 2009
SETTIMO TORINESE, un comune della cintura torinese...
Pubblico di seguito integralmente l’intervento fatto Venerdì 30/1 dal sindaco di SettimoTorinese, Aldo Corgiat, in occasione della visita in città del segretario del PD Valter Veltroni.

“Ringraziamo Valter Veltroni per esser qui nella nostra città.
E’ un grande onore innanzitutto e un’opportunità. Ma è soprattutto la dimostrazione che il partito democratico con il suo Segretario vuole stare in mezzo la gente.
Un applauso e un grazie quindi a Valter Veltroni.

Fatemi collocare simbolicamente ad oggi l’inizio della campagna elettorale che ci porterà al rinnovo del nostro consiglio comunale il 6 e il 7 giugno.
Due parole per presentare la nostra città.

Settimo Torinese è una città di lavoratori, una città che ha festeggiato, nel 2008, i 50 anni dal riconoscimento del titolo di città rilasciato dall’allora Presidente della Repubblica Gronchi.
50 anni ci separano da quel boom economico che per Settimo ha voluto dire l’insediamento delle grandi fabbriche. PIRELLI, ma anche FACIS, OREAL, LAVAZZA, FARMITALIA Carlo Erba, acciaierie Lucchini, Cravetto e Ferrero solo per citare i marchi più noti e famosi.
In quegli anni Settimo era considerata, ed era, una città dormitorio dove in pochi anni la popolazione triplicò da 15 a 45 mila abitanti.
Una città con molte emergenze, dove si lavorava in casa a fare penne: tutta la famiglia bambini compresi. Dove si andava a scuola su due turni.
Settimo era una città dove metà popolazione andava fuori alle 5 e l’altra metà rincasava alle 11 dopo i turni di lavoro.
Nonostante questo siamo riusciti a volergli bene, a dargli un’identità.
A costruire una comunità piena di iniziative.

Gabriele Vacis, registra, nostro concittadino, è riuscito a farci un film su questa storia. L’ha chiamato “uno scampolo di paradiso”.
Un film che è stato presentato due mesi fa al Torino Film Festival, e che parte dalla constatazione che Settimo, in questi 50 anni non è diventata una banlieu, una periferia degradata.

Nella nostra città si sta realizzando il più importante investimento industriale oggi attivo in Italia. La Pirelli ha ritirato l’altra settimana i permessi per costruire il nuovo modernissimo impianto industriale che riunificherà i due precedenti stabilimenti realizzati negli anni 50. Oltre 170 milioni di euro di investimento in industria e in ricerca sono una buona notizia.
Stiamo completando il più grande parco dell’area metropolitana torinese collegando la Mandria di Venaria con il parco fluviale del PO.
Nelle prossime settimane avremo le prime anticipazioni di una trasformazione territoriale che abbiamo chiamato Laguna verde per le sue caratteristiche di recupero ambientale su circa un milione di metri quadri con il coinvolgimento dei più grandi nomi dell’architettura internazionale.

Siamo consapevoli che questi episodi non bastano a rassicurare migliaia di persone già oggi coinvolte nella grande crisi che ha investito il mondo. Sono centinaia i lavoratori messi in queste settimane in cassa integrazione, centinaia le famiglie con un reddito dimezzato che già prima faticavano a vivere.

Siamo preoccupati, ma anche convinti che la buona politica può fare molto per risalire la china, per difendere davvero gli interessi dei lavoratori e dei cittadini.

Abbiamo bisogno di una nuova economia che sappia impegnare risorse e investimenti sull’energia rinnovabile e sull’ambiente, sulla qualità delle nostre città e dei servizi, sui trasporti e sull’educazione.
Una nuova economia che guardi lontano, al benessere delle future generazioni e non a rientri del capitale a breve e a brevissimo periodo (per forza di cose fortemente speculativi e portatori di squilibrii enormi).

Vogliamo una politica che nei momenti di bisogno sappia mettersi d’accordo, che si divida sulle soluzioni e non su chi la spara più grossa.
Abbiamo bisogno di una politica che ritorni ad avere il senso delle responsabilità, della moderazione e dell’esempio, che non calpesti i diritti fondamentali delle persone. Una politica che sappia ridiventare autorevole, fermare i fondamentalismi, le derive demagogiche, le scorciatoie che tanto danno hanno già provocato all’Italia.

Abbiamo bisogno di un nuovo inizio, e passatemi il termine, anche di un nuovo ordine fatto di legalità, di tolleranza, di esempi positivi, di diritti ma anche di doveri.

Una buona politica ci può dare molto.

Grazie Veltroni, vogliamo darti, nel nostro piccolo, coraggio e sostegno al tuo nuovo viaggio nelle città d’Italia.
Vogliamo testimoniarti la nostra fiducia a te e al progetto del Partito Democratico quale grande forza di buona politica a sostegno dei lavoratori e dei cittadini italiani.”


SOCIETA'
8 giugno 2008
Presentazione del progetto LAGUNA VERDE a Settimo Torinese: come cambia una città...
Per chi vuole saperne di più:


Comunicato stampa 29/05/2008
Incontro pubblico di presentazione del progetto
LagunaVerde
Settimo Torinese
Suoneria – Via Dei Partigiani, 4
il 10 giugno 2008 – ore 17,30

partecipano:
Aldo Corgiat Loia, sindaco di Settimo T.se
Pier Paolo Maggiora, architetto
Antonello Camillo, direttore del Settore Ambiente e Territorio del Comune di Settimo T.se

Il Comune di Settimo Torinese organizza un incontro pubblico di presentazione del concept del
progetto “LagunaVerde”.
LagunaVerde propone un nuovo modello di struttura urbana, che, applicato ad una parte di
territorio di Settimo Torinese, al confine nord orientale del capoluogo piemontese, creerà una
cittadella del futuro ad elevato contenuto di sostenibilità.
L’area di progetto riveste altresì – nel contesto urbano, metropolitano e territoriale – un ruolo
strategico per il completamento di un vasto sistema di aree verdi.
Su un’area industriale in via di dismissione di 815.000 mq, lungo l’asse di Via Torino, sorgeranno
residenze, attività commerciali, produttive e di terziario ma soprattutto un polo di ricerca; il tutto
realizzato con “isole” compatte che emergono da una “laguna” composta di parchi, giardini e aree
verdi.
Il Progetto, pensato dallo Studio ArchA diretto dall’ architetto Pierpaolo Maggiora è basato su un
concept di trasformazione territoriale fondato su un presupposto generale, sia teorico sia pratico: il
Dialogo Progettuale – che è, insieme, Dialogo sulla Città e Dialogo di Architettura – maturato dalla
necessità, sempre più condivisibile e condivisa, di voler affrontare in modo nuovo ed efficace i
problemi della progettazione del territorio, cercando risposte sostenibili, non solo sul piano
naturale–ambientale, ma anche su quelli antropo–culturale, socio–gestionale, architettonico–
urbanistico e, non ultimo, economico–finanziario.

INGRESSO GRATUITO CON ACCREDITO sino ad esaurimento posti (200 pax)
Richiedere accredito via e-mail all’ info@casartarc.org
L’evento è organizzato da CASARTARC in collaborazione con la Città di Settimo Torinese



22 maggio 2008
LAGUNA VERDE A SETTIMO TORINESE: della serie "non solo torino e milano..."
Leggi il servizio pubblicato sul SOLE 24ore dell'8 maggio 2008>>>

Servizio del TGR Piemonte del 21 maggio 2008, sul progetto di Laguna Verde, una nuova area mista residenziale che nascerà a Settimo Torinese, in una vasta area che era in passato occupata in parte dallo stabilimento Pirelli.
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte